La voce, cose vere e falsi miti

La voce, cose vere e falsi miti

Spesso mi capita di imbattermi in credenze legate al mondo della voce che mi fanno sorridere tantissimo!

Come non mi stanco mai di dire, la voce è l’unico strumento musicale che sentiamo, ma non vediamo, dunque è comprensibile che alcune dinamiche fisiologiche ad essa relative siano un mistero per la maggior parte delle persone!

In questo articolo, proverò a rispondere ad alcune curiosità legate alla voce umana, svelandovi tutti i “Vero o Falso” possibili per permettere anche ai meno esperti di comprenderne meglio ogni aspetto!

Se avete qualche domanda specifica a cui non trovate risposta in questa mia lista, non esitate a commentare e a farmelo sapere!

Iniziamo…

Riscaldare la voce – Photo Credit Canva Pro

1) È vero che è preferibile prendere aria dalla bocca perché se ne prende di più?

FALSO

Per quanto sia diffusa, la convinzione che prendere aria dalla bocca sia più efficace è totalmente falsa. Il nostro naso, infatti, rappresenta un vero alleato per le nostre corde vocali, sotto moltissimi punti di vista. Il naso ci aiuta a filtrare l’aria, ad esempio, dal pulviscolo presente nell’ambiente e da batteri, microbi, virus e altri germi potenzialmente infettanti o inquinanti. Altra funzione fondamentale, è quella di “correggere” le temperature dell’aria che inaliamo adattandole a quella corporea, preservando il benessere respiratorio e le nostre mucose da secchezza e raffreddamenti. Insomma: il nostro naso è il primo responsabile per la nostra respirazione e ci permette di prendere tutta l’aria di cui abbiamo bisogno. Spesso, la credenza che dalla bocca sia possibile prendere più aria è data dal fatto che molte discipline artistiche utilizzino l’inspirazione dalla bocca regolarmente. Tuttavia, è bene sempre distinguere la voce parlata dalla voce artistica!

2) È vero che l’alimentazione influisce sulla voce?

VERO

Una alimentazione non equilibrata e ricca di eccessi ci porta molto spesso ad avere problemi gastrointestinali che possono avere ripercussioni anche sulla voce. Tra tutte le problematiche, segnalo il fastidiosissimo reflusso gastroesofageo che, oltre a darci una sensazione spiacevole di bruciore, tende ad affaticare enormemente la nostra voce. Infatti, la nostra laringe, dato il suo posizionamento all’interno del corpo, è strettamente legata all’esofago e risente dunque della risalita di succhi gastrici e bruciori. Capita dunque che molti si sentano affaticati a livello vocale e ne attribuiscano la causa allo sforzo o ad un non corretto utilizzo della respirazione, trascurando invece la causa intestinale che spessissimo è alla base della stanchezza vocale! In caso di reflusso gastrico è possibile rivolgersi ad un buon nutrizionista o ad un gastroenterologo per poter individuare quali cibi possono essere introdotti e quali evitati per migliorare la situazione. Nel frattempo, sappiate che la malva (la trovate in foglie in erboristeria pronta per prepararne un decotto o una tisana) è un valido aiuto in caso di reflusso, offrendo la doppia funzione di proteggere entrambe le mucose: quella faringo-laringea e quella gastrica. Farne uso è raccomandatissimo, ovviamente, se non si hanno allergie specifiche!

3) È vero che per dare sollievo alle corde vocali posso bere una bella bevanda calda o utilizzare una caramella balsamica?

FALSO

Spesso pensiamo che una bella tisana calda possa darci enorme beneficio a livello di infiammazione delle vie aeree e, di conseguenza, possa dare sollievo alle nostre corde vocali. Tuttavia, il calore tende a far dilatare i vasi sanguigni ed ha una azione vasodilatatoria nelle corde vocali. L’assunzione di bevande calde è dunque dannosa anche nel caso di edema alle corde vocali. Del resto, se io ho un livido sulla gamba ci metto il ghiaccio per ridurlo ed avere sollievo, non una borsa dell’acqua calda, giusto? Ecco, per la voce vale proprio lo stesso ragionamento! E le caramelle balsamiche? Cosa ci hanno fatto di male? Ovviamente, una caramella balsamica non ha mai ucciso nessuno! Eppure, in casi di stanchezza vocale accentuata, l’utilizzo di sostanze balsamiche (che siano caramelle o sostanze inalate) ci “raffredda” le mucose aeree producendo la tanto temuta… secchezza! Quella bella sensazione di sollievo dato dalle caramelle balsamiche, infatti, è di solito ottenuta stimolando alcuni recettori neurosensoriali specifici, non certo grazie ad una azione realmente risanante e restitutiva!

4) È vero che se bevo un alcolico prima di una performance vocale o di un lungo discorso la mia voce sarà più “calda”?

FALSO

Se canti o usi la voce per motivi professionali, ti sarà capitato sicuramente che qualcuno ti abbia chiesto “Ma perché non bevi un bel bicchierino di *superalcolico a tua scelta* per cantare/parlare/recitare meglio?”. Quando mi capita, spesso ribatto di aver scelto di eliminare del tutto gli alcolici dalla mia dieta (ed ovviamente anche il fumo) proprio per salvaguardare le mie corde vocali a cui, da cantante, tengo particolarmente! Eppure, in moltissimi sono convinti che per cantare bene serva bere alcol, adducendo motivazioni che non hanno alcun fondamento scientifico. Bere alcol ha diversi effetti dannosi sulla nostra voce, come quello di favorire l’inspessimento ed il rigonfiamento delle corde vocali, nonché il reflusso gastrico. Infatti, gli alcolici sono vasodilatatori! Inoltre, proprio come il fumo, possono favorire la secchezza delle mucose aeree che, come ho scritto, va proprio evitata. Per lo stesso motivo, non sono mai preferibili i rimedi in gocce a base alcolica! Insomma: un professionista della voce, al pari di qualunque atleta, deve permettere al proprio corpo di funzionare al meglio per non danneggiare il proprio strumento!

5) Se sento fatica a livello vocale un po’ di aerosol può aiutarmi!

FALSO

A meno che un medico non ve lo abbia prescritto per determinate ragioni di salute, per tosse o altre problematiche, non utilizzate l’aerosol di vostra iniziativa pensando che avrà un impatto positivo sulle vostre corde vocali! Sappiate che, al contrario, tenderà a seccare le vostre mucose con effetti opposti sulla voce rispetto a quelli che avevate sperato! Piuttosto, se avete parlato molto o vi sentite vocalmente affaticati, bevete molta acqua e preferite un bel lavaggio nasale per idratare le vie respiratorie ed eliminare muco e catarro, mantenendo ben umide le vostre mucose.

Aerosol, falso mito – Photo Credit Canva Pro

6) Bere tanta acqua fa bene alle corde vocali.

VERO

Le nostre corde vocali hanno bisogno di essere idratate e le mucose di restare sempre umide. La secchezza a livello della gola può veramente essere dannosa per la nostra voce. Bere una molta acqua (preferibilmente fredda, non ghiacciata!), oltre ad avere i benefici che sappiamo, ci aiuta a mantenere idratate le corde vocali!

7) È vero che se ho sensazioni di disagio e fatica vocale basta un po’ di silenzio per risolverle?

FALSO

Anche se la maggior parte delle volte una sensazione di stanchezza vocale può effettivamente trarre beneficio dal silenzio, ci sono alcuni disagi che necessitano di un incontro medico con un foniatra o con un parere di un buon logopedista o un vocologo. Infatti, alcune problematiche vocali, se trascurate, possono tradursi in danni veri e propri per le nostre corde che sono poi lente a recuperare. Se avete sensazione di stanchezza vocale da più di due settimane, dunque, ed avete notato che fare silenzio non vi ha apportato un gran beneficio, rivolgetevi ad un foniatra!

8) Riscaldare la voce prima di ogni performance non è realmente utile, è solo una perdita di tempo!

FALSO

Perché quando andiamo in palestra spendiamo così tanto tempo per riscaldarci prima di iniziare l’allenamento vero e proprio e quando invece dobbiamo affrontare una performance vocale non ci riscaldiamo affatto? Per me, un vero e proprio mistero! Riscaldare la voce è fondamentale prima di affrontare qualunque tipo di performance, che sia artistica o che sia professionale nel senso più ampio.

Vuoi conoscere alcuni esercizi semplici per riscaldarti al meglio? Fammelo sapere nei commenti!

9) È vero che abbiamo tante corde vocali per riprodurre tutte le note?

FALSO

Anche se sembra scontato, per molti non lo è! Infatti, le nostre corde vocali sono davvero un mistero per moltissimi! Nel corso della mia attività di formatrice mi è capitato addirittura che qualcuno mi dicesse di essere convinto che le nostre corde vocali fossero moltissime, una sorta di “arpa” nella gola! In realtà, le corde vocali sono soltanto due e la capacità di riprodurre le note non è data dal loro numero.

Ti piacerebbe sapere come funzionano le corde vocali? Lascia un commento e scriverò un articolo ad hoc!

10) I rimedi naturali sono sempre innocui: se ho un problema alla voce tanto vale provarli tutti!

FALSO

I rimedi naturali non sono sempre adatti a curare qualunque disturbo della voce. Alcuni rimedi infatti non sono sufficienti per determinate problematiche che richiedono un parere foniatrico o un intervento logopedico. Altri rimedi sono perfino dannosi se non presi con consapevolezza. Ad esempio, in moltissimi abusano del famigerato erisimo, che spesso viene definito “erba del cantante”. In realtà, l’erisimo così come qualunque altra pianta, può portare allergie, fastidi o non essere ben tollerato dal nostro organismo. Oppure, può essere assunto attraverso caramelle balsamiche (non troppo funzionali, come ho già scritto sopra) o spray e soluzioni idroalcoliche che, talvolta, sono perfino dannose. Altre volte, viene assunto in compresse che, tuttavia, non hanno alcuna utilità se non a livello digestivo! Infatti, nessuna compressa può “toccare” le corde vocali! L’erisimo può essere un buon alleato nella risoluzione di stati infiammatori (abbinato, ovviamente, al silenzio), ma non ha grosse qualità per quanto riguarda la voce nel senso più stretto! Conosco moltissime persone che fanno uso smodato di rimedi naturali che si auto-prescrivono al grido di “tanto è naturale, cosa potrà mai farmi?”, eppure, perché un rimedio sia realmente efficace, è necessario che venga prescritto e assunto con la giusta cautela al fine di non risultare dannoso o di non rappresentare un inutile spreco di tempo e di denaro.

Spero di aver racchiuso in questo articolo tutti i vostri dubbi e le vostre curiosità! Il nostro viaggio è appena iniziato: presto scopriremo come potenziare la nostra voce per comunicare al meglio in ogni occasione!

AUTRICE

Valentina Rettaroli

Docente di voce artistica e esperta di public speaking

Contenuti Correlati



Shopping cart0
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0
GDPR Cookie Consent with Real Cookie Banner